Comunemente definiti “voglie”, gli angiomi si presentano come macchie di colore variabile tra il rosa e il rosso più intenso che persistono sulla pelle per tutta la vita. Rappresentano un’alterazione dei vasi arteriosi o linfatici sotto cutanei e sono definibili altrimenti come tumori benigni della pelle.

 

Generalmente gli angiomi appaiono con una grandezza molto ridotta che va via via crescendo nel corso degli anni, rappresentando così, nel caso in cui sia localizzato in una zona esposta del corpo, un grave inestetismo per il chi ne è affetto. Tanti sono i pazienti del Medico Chirurgo Giovanni Quaglieri che vogliono liberarsi degli angiomi.


Le cause

Sono il prodotto di un’alterazione al livello della riproduzione cellulare, più in particolare si formano come conseguenza di iperplasie dei vasi sanguigni. Ci sono numerose altre cause ancora oggi da chiarire che portano alla comparsa degli angiomi, ma con esattezza è possibile affermare che la loro formazione è il prodotto di un fattore ereditario, legato quindi alla genetica del soggetto, oppure possono essere acquisiti nel tempo. Gli angiomi possono presentarsi in soggetti molto giovani, ai primi mesi di età, per poi variare di colore nel corso della crescita, o anche nei soggetti più anziani divenendo così un problema acquisito.


Come intervenire

È possibile combatterla presenza degli angiomi, soprattutto quelli che si presentano nella zona del volto o del collo, ma anche in altre zone esposte del corpo come pancia, gambe o cosce. Le terapie attualmente valide per il Medico Chirurgo Giovanni Quaglieri sono rappresentate dall’utilizzo del laser ed in particolare l’uso di diverse apparecchiature: Laser LP, Laser diodi 577, Laser KTP. Esistono anche altri metodi per combattere questi inestetismi, riscontrando però scarsi risultati, è possibile affidarsi,infatti, a trattamenti di criochirurgia, radioterapia, embolizzazione, cortisonoterapia o addirittura il ricorso alla chirurgia plastica. La scelta di applicazione del metodo da utilizzare viene stabilita dal medico Quaglieri, che attraverso una visita di controllo sarà in grado di analizzare la natura e l’entità del problema. I trattamenti laser sono i metodi più validi dal momento che contrastano il problema e garantiscono la scomparsa degli angiomi in poche sedute.

La laser terapia funziona mediante la fototermolisi selettiva. Agendo quindi sull’energia e sulla lunghezza d’ onda è possibile indurre una selettività al trattamento nei confronti dell’ inestetismo da trattare. L'energia non fa altro che generare calore, tale calore andrà a distruggere selettivamente i vasi sanguigni irregolari senza arrecare alcun danno ai tessuti adiacenti. Facendo ricorso a tale tipologia di intervento è possibile risolvere il problema degli angiomi anche in 2- 3 sedute, del tutto indolori, svolte in regime ambulatoriale, dopo le quali è possibile per il paziente ritornare alle proprie normali attività, avendo però la premura di proteggere (così come consiglia sempre il Medico Chirurgo Giovanni Quaglieri) la regione trattata da eventuali fattori esterni troppo aggressivi per la pelle come i raggi UV.