L’intralipoterapia, è una tecnica usata dal Medico Chirurgo Plastico Quaglieri che prevede l’iniezione sottocutanea di una sostanza denominata fosfatidilcolina che determina lo scioglimento dei grassi e rappresenta ad oggi il metodo alternativo più valido alla chirurgia. E’ un intervento consigliato soprattutto a coloro che non vogliono sottoporsi a tecniche chirurgiche. La soluzione iniettata sottocute svolge un’azione silente nei confronti degli adipociti.

 

TRATTAMENTO

Come già detto l’intralipoterapia si basa sull’utilizzo di una particolare soluzione che, iniettata grazie all’utilizzo di sottilissimi aghi di lunghezza pari a 10 cm, svolge un’azione mirata nei confronti delle cellule del grasso sottocutaneo. La quantità così come il numero di trattamenti vengono stabiliti dal Chirurgo Plastico Giovanni Quaglieri in base alla zona del corpo sulla quale bisogna agire. Diverse possono essere le zone da trattare, ma in genere gli interventi più richiesti sono mirati all’eliminazione del grasso situato nella zona addominale, regione trocanterica cosce e fianchi. Sia uomini che donne possono sottoporsi all’intervento.
L’ intralipoterapia si basa su un metodo quasi del tutto indolore e l’intervento può svolgersi in una singola giornata senza la richiesta di alcun ricovero, necessitando soltanto di una visita con il medico per stabilire i termini e la durata dei trattamenti. Nel post- intervento è possibile che si percepisca un lieve dolore interessato alla regione del corpo trattata. Non sono da escludersi la formazione di edemi, arrossamenti, prurito ed eritemi che scompaiono però nel giro di 48 ore. Il numero di trattamenti può variare da poche sedute ad un numero più elevato, dettato quest’ultimo dalla necessità di chi si sottopone all’ intervento di eliminare quasi del tutto il problema. La distanza da un intervento all'altro è consigliata dal Medico Chirurgo Plastico Giovanno Quaglieri in genere di un mese. Il numero di interventi viene comunque stabilito dal medico che effettua il trattamento in base alla risposta corporea del paziente.
Infine, la fosfatidilcolina è uno dei principali componenti della lecitina di soia, rappresenta il fosfolipide più comune nei vegetali e animali,inoltre è il più importante complesso per la composizione delle membrane cellulari di tutto l'organismo e per la formazione del cosiddetto colesterolo buono (HDl). La terapia con soluzione di fosfatidilcolina è una terapia off label.