Le tre grazie, Canova. Neoclassicismo.Cosa si intende per medicina estetica e chirurgia plastica? La parola al Medico Chirurgo Giovanni Quaglieri, esperto di Chirurgia Plastica ricostruttiva ed estetica.

"La medicina estetica e la chirurgia plastica affondano le loro radici nel lontano passato. Fin dall'antichità l'arte greca stabiliva nelle proprie sculture i canoni della bellezza, indirizzati al raggiungimento dell'armonia delle forme connessa all'equilibrio psicofisico.

Il legame tra mente e corpo, il rapporto fra l'immagine che abbiamo del nostro corpo e il nostro modo di relazionarci con il mondo è concetto ormai scontato.
La chirurgia plastica e la medicina estetica possono apportare parziali cambiamenti al nostro aspetto esteriore, a cui consegue molto più spesso una rielaborazione della nostra immagine interiorizzata e proiettata all'esterno e questo effetto incide in maniera sostanziale a livello psicologico.

Da qui possiamo dedurre l'importanza della chirurgia plastica e della medicina estetica, come interventi non fini a se stessi, ma come interventi estetici che oltre al miglioramento esteriore del paziente portano con se una sua modifica positiva sia nei rapporti sociali/interpersonali che nella sua produttività in generale."

La chirurgia plastica e la medicina estetica regalano maggiore felicità all'esistenza di ognuno, sia al paziente sia a coloro che lo circondano.

In tutto questo si inserisce prepotentemente un aspetto fondamentale, il chirurgo plastico estetico, la sua competenza, la sua professionalità e la sua esperienza nel campo.
Tutto ciò finora scritto è vero fin quando il chirurgo plastico estetico sa quello che fa e lo sa fare bene, quindi se maturate l'idea di sottoporvi ad un intervento di chirurgia plastica estetica non dovrete pensare solo al costo dell'intervento ma, molto più importante, scegliete con cura il vostro chirurgo plastico estetico.